}

mercoledì 15 luglio 2015

Da "Love again"



La prima volta che Scarlett aveva visto Chris lungo il fiume, aveva pensato di essere impazzita. Lui era lì, in piedi davanti a lei, e le sorrideva. Doveva essere pazza per forza, dato che Chris era morto. Quando l’aveva sentito parlare e aveva riconosciuto la sua voce calda, era corsa verso di lui e aveva provato ad abbracciarlo, ma Chris era inconsistente; non poteva toccarlo.
Chris le aveva detto di essere un fantasma e le aveva spiegato che, non sapeva come e perché, ma continuava a ritrovarsi lì tutti i giorni, alla stessa ora. E così Scarlett era tornata lungo il fiume ogni giorno, e Chris c’era sempre. Aveva ritrovato il suo amore; non poteva baciarlo o abbracciarlo, ma poteva parlare con lui, vedere i suoi occhi verdi, sentire la sua presenza. Scarlett aveva chiesto a Chris dove andasse nelle altre ore della giornata e lui gli aveva risposto che non poteva scegliere dove andare e che, per tutto il resto del tempo, era imprigionato in una sorta di spazio grigio, dove gli sembrava di fluttuare, senza percepire il trascorrere del tempo.

Nessun commento:

Posta un commento