}

giovedì 28 novembre 2013

Orgoglio e pregiudizio

 "Si trovarono a una ventina di iarde uno dall'altra,
 e il suo apparire era così improvviso, ch'era ormai
 impossibile evitare il suo sguardo. Subito i loro occhi
 s'incontrarono e a ciascuno il viso avvampò del più
 intenso rossore. Egli ebbe un vero e proprio soprassalto
 e per un attimo sembrò immobilizzato dalla sorpresa."

Jane Austen, da "Orgoglio e pregiudizio"

Risultati immagini per orgoglio e pregiudizio
"Orgoglio e pregiudizio" è uno dei miei romanzi preferiti di sempre.
Trovo che sia una delle storie più romantiche di tutta la letteratura e il
modo in cui Jane Austen riesce a descrivere i sentimenti dei due protagonisti
è divino, ma non solo, l'autrice riesce anche a proporre uno spaccato
incredibilmente preciso e azzeccato della società in cui vive, e lo fa
con un'ironia disarmante.
Un esempio perfetto è proprio l'incipit del romanzo:

"È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie. E benché poco sia dato sapere delle vere inclinazioni e dei proponimenti di chi per la prima volta venga a trovarsi in un ambiente sconosciuto, accade tuttavia che tale convinzione sia così saldamente radicata nelle menti dei suoi nuovi vicini da indurli a considerarlo fin da quel momento legittimo appannaggio dell’una o dell’altra delle loro figlie."

Questo romanzo non può mancare nella biblioteca di ogni appassionata lettrice o lettore.

Nessun commento:

Posta un commento