}

domenica 22 aprile 2012

Da "Un inverno a Klamath Falls":

  <<Senti, so cosa si dice di me in giro, ma ti assicuro che non sono né un tossico né un delinquente>>, esordì imbarazzato Mike prima che io riuscissi a dire qualcosa.
<<Ok, non c’è problema…>>, ero nel panico, non sapevo cosa volesse da me, né perché mi stesse dicendo quelle cose. Inoltre non capivo come avesse fatto a riconoscermi subito.                                                        
<<Non voglio metterti nei guai o altro, Kathy, ho solo bisogno di  qualcuno che mi dia una mano, mi sento a dir poco spaesato>>.
Sei tutto ciò che amo...
http://www.abebooks.it/servlet/BookDetailsPL?bi=5498123074&searchurl=sts%3Dt%26tn%3Dun%2Binverno%2Ba%2Bklamath%2Bfalls%26x%3D82%26y%3D7

mercoledì 11 aprile 2012

Da "Un inverno a Klamath Falls":


 <<Scusa, tu sei Kate Sullivan,vero?>>.
Mi girai e vidi quello che doveva essere Mike: un ragazzo abbastanza alto e magro, con i capelli biondi lunghi fino alle spalle e gli occhi azzurri. Era davvero bello.
<<Sì, sono Kathy>>, risposi arrossendo.
<<Sono Mike Walberg, ti ricordi di me?>>.
<<Sì, vagamente>>, in effetti era vero.
Abbie, vicino a me cercò di non scoppiare a ridere e si presentò a Mike:
<<Ciao, io sono Abbie Green, un’amica di Kathy>>.
<<Piacere di conoscerti Abbie. Senti Kate, anzi Kathy, visto che sei l’unica ragazza che “vagamente” conosco non è che mi aiuteresti a liberarmi da quegli avvoltoi là dietro e mi daresti una mano a trovare la classe?>>, chiese gentilmente.
A quel punto, non so perché, mi bloccai e cominciai ad emettere suoni senza senso, così Abbie rispose al posto mio:
<<Kathy ti accompagnerà dove vuoi, io devo passare in segreteria, ci vediamo dopo, ok?>>.
Se ne andò e mi lasciò sola con Mike.  
Disponibilità immediata su Webster per "Un inverno a Klamath Falls":
http://www.webster.it/libri-inverno_klamath_falls_giaccioli_silvia-9788863542837.htm

domenica 1 aprile 2012

Da "Un inverno a Klamath Falls":


Mike sarebbe partito mercoledì. Io pensavo di morire. Non riuscivo nemmeno ad immaginare di stare una settimana senza di lui, come avrei fatto se fosse stato via un mese, due o anche di più? E se non fosse più tornato da me?