}

giovedì 16 febbraio 2012

Da "Un inverno a Klamath Falls":

Trascorremmo il resto del pomeriggio ad ascoltare musica, a parlare dei nostri libri e film preferiti, di tutto quello che ci piaceva e delle cose che avremmo voluto fare insieme. Parlare con lui era semplice, ci capivamo perfettamente. Il modo in cui mi guardava mentre mi ascoltava, come se ogni cosa che dicessi fosse per lui di vitale importanza, mi sorprendeva. Sentivo che nessuno mi aveva mai prestato tanta attenzione.
In quel momento mi resi conto che ero innamorata. Perdutamente innamorata.

http://www.webster.it/libri-inverno_klamath_falls_giaccioli_silvia-9788863542837.htm

Nessun commento:

Posta un commento